Festeggiamenti Maria SS. Annunziata 2016

Compatrona di Geraci a cui il popolo gerace­se ha sempre guardato con particolare fede.

La festa ricorre, secondo il calendario liturgico, il 25 marzo, ma per antica tradizione ha luogo la seconda domenica di luglio.

La tela dell’Annunziata è un’opera di grande valore artistico e culturale. La pregevole tela è stata attribuita all’artista toscano Jacopo da Empoli (1551-1640) di scuola Vasariana.

Infatti, tra la nostra Annunciazione e l’Annunciazione del Vasari (Arezzo 1511-Firenze 1574) esposta al Museo del Louvre (Parigi) ci sono tante affinità e punti in comune.

Il dipinto è estraneo dal contesto isolano e si configura stilisticamente come un prodotto legato alla cultura toscana. Tutto ciò è desumibile anche dal fatto che è esistito un legame molto stretto e forte tra Jacopo da Empoli e il Vasari.

La Coroncina Dell’Annunziata Geraci Siculo

Diu vi salvi Rigina 
E Matri Annunziata: 
di Iragi Avvucata 
e gran Patruna.
  Ma fustiVu poi Vui 
Chi ccu modu efficaci 
VulistiVu a Iraggi 
Assai amari.
  D'allura chi fu Vostru 
ed anchi di la "Cava" 
Lu Vostru cori amava 
Li iragisi
  Giacchì, Dunchi mustrastiVu 
Particulari affettu 
Nn'aviti di stu 'nfettu 
A libirari
  Stu purtentu s’a diri 
Da quantu semu e sunnu 
Pirchì 'ntra tutt'u munnu 
S'a eternari.
                 
Lu gigghiu chi Vi duna 
l’Angilu Gabrieli 
E' donu di li Celi 
a Vui mannatu.
  Chistu particolari 
Amuri si 'stimau 
Dacchi si fabbricau 
Sta cità nostra.
  E infatti sì ntisi 
Pri tanti e tanti voti 
Chi li Vostri divoti 
Vui libirastiVu.
  Vi vinnim'a pigghiari, 
Apposta lagrimannu; 
Nui, dunchi, senza dannu, 
v'am'a gudiri.
  A triunfu s’ha cantari: 
viva la Nunziata... 
e Matri . . . ed avvucata 
Di Iragisi.
                 
In Vui s’è incarnatu 
Lu Figghiu di Diu Patri 
e Vui fustiVu Matri 
Di Diu e nui.
               

Festeggiamenti Maria SS. Annunziata 2016

Le ultime due foto sono dell'amico Marcello Paruta, che ringrazio di cuore!!!